Diario al tempo del Coronavirus”…fase 2 sensazione strana…”

Fase 2. 18 maggio. Uno studente dell’istituto Sarrocchi di Siena ha inviato un contributo su questa nuova case:”Ieri, 18 maggio, ci sono stati ulteriori cambiamenti dopo il lockdown che ha stravolto un mondo intero.

L’Italia respira un attimo dopo la strage del COVID degli ultimi mesi. La Fase 2  è un periodo strano perché è una via di mezzo tra la libertà ed il rispettare le regole come si faceva nella fase 1.  Questo è il principale motivo per cui ho molta paura di ritornare alle vecchie  e rigide regole, se qualcosa dovesse andare storto sarebbe molto rischioso. Ormai per me le giornate sono diventate routine. Bisogna trarre anche gli aspetti positivi di questa nuova fase: una bellissima cosa è quella di rivedere persone, amici che non vedevamo da oltre 2 mesi ovviamente sempre nel rispetto delle regole e spero che lo facciano tutti ,altrimenti si percorrerebbe un grande rischio per tutta la nazione, oppure andare di nuovo a correre o prendere la bici e pedalare affinchè non siamo stanchi. Questo virus ha tolto a tutti  le cose più semplici. Quando non sapevamo cosa fare, ci incontravamo al bar o al cinema con un amico o magari scendevamo  per fare una passeggiata.  La vita nonostante tutto deve andare avanti , dobbiamo ripartire il prima possibile con tutte le precauzioni possibili altrimenti l’economia del paese ne risentirebbe. Spero che tutto vada nel migliore dei modi perché non avrei pensato mai di dirlo, però mi manca la mia scuola , vedere i miei compagni e ridere insieme a loro durante la ricreazione”.

Michele

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *