Diario al tempo del Coronavirus:”…alla fine questo virus ci insegnerà qualcosa da custodire gelosamente dentro di noi…”

Pubblichiamo un nuovo contributo di uno studente dell’istituto Sarrocchi di Siena:”Questa situazione del virus arrivato inaspettatamente ormai da molti giorni, mi sta facendo pensare molto, io credevo che fosse una cosa lontana visto che è incominciato tutto in Cina, non avrei mai pensato che potesse arrivare veramente qui da noi.
Come tutti i ragazzi non ci rendiamo conto della gravità delle cose finché non ci cascano addosso.
I miei genitori mi hanno spiegato assieme ai miei fratelli la gravità del virus COVID 19, la necessità di non uscire per strada e di tutte le norme igieniche da osservare per contrastare l’avanzata di questo nuovo virus che sta mietendo vittime in tutto il mondo.
Da molti giorni sono in vigore le nuove regole in tutto il territorio nazionale ed ho compreso, forse in ritardo, fino in fondo quanto importante sia rispettarle perché all’inizio volevo uscire a tutti i costi, ma poi mi sono reso conto ed ho anche un altro stato d’animo che riscontro anche nei miei amici con cui sono in contatto tramite i social.
Tutto però è successo velocemente in pochi giorni e questo mi mette un po’ di ansia.
La quotidianità è stata stravolta credo per tutti noi, anche se devo dire che il nuovo sistema di studio mi piace perché alcune volte mi concentro meglio che in classe.
Certo che è difficile da accettare il fatto di non vedere i propri amici come accadeva fino a ieri, ma mi rendo conto che è così per tutti ed è l’unico modo per risolvere velocemente questo problema.
Spero che questo brutto periodo passi presto, e che tutti noi possiamo tornare alla vita di prima, e sono sicuro che saremo tutti un po’ diversi, più allegri, più tolleranti e anche più attenti per il futuro.
Alla fine questo virus ci insegnerà qualcosa da custodire gelosamente dentro di noi”.

Lorenzo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *